VMUG a Napoli – una scommessa vinta!

Quasi trenta partecipanti, 8 sessioni, 3 sponsor ed un ospite di livello internazionale.

Nata come una scommessa,il meeting di Napoli è risultato essere un evento perfettamente riuscito e molto partecipato.

Grazie quindi in primo luogo a tutti i partecipanti:per loro l’evento è stato organizzato e senza di loro non avrebbe avuto senso

Grazie a tutti gli speaker che hanno dato forma e sostanza all’evento ,dandogli un altissimo spessore. Interventi come quello di Jad e di Andrea non avrebbero sfigurato in tanti meeting internazionali.

E grazie infine agli sponsor che hanno avuto fiducia in noi e hanno creduto nelle nostre possibilità.

E’ stato un evento in cui,a mio avviso, si è realizzato concretamente il concetto di community.Le sessioni sono state molto partecipate e coinvolgenti ed il panel finale si è trasformato in una discussione a tutto tondo sull’evoluzione e la strada intrapresa dall’IT.La vPizza del giorno prima è stato un momento per socializzare e condividere esperienze personali ed umane prima che tecniche.

Lungi dall’essere quel covo di estremistici supporter fomentati e foraggiati da VMware,come qualcuno ci dipinge, in questa giornata abbiamo discusso ed esaminato alcuni degli aspetti fondamentali dell’IT attuale, non disdegnando di evidenziare alcuni problematiche dei prodotti di VMware.

La sessione di Andrea ha aperto la giornata,esaminando gli aspetti del SDDC e incanalando la discussione dell’intera giornata. Come sempre Andrea riesce ad essere molto chiaro ed incisivo,pur rendendo la sessione accessibile a tutti.

Luca ha poi introdotto le tematiche del SDN esaminando in maniera approfondita il prodotto di VMware, NSX, tenendo una sessione molto tecnica ma anche varia ed esaustiva.

La sessione di Jad è stata uno spettacolo!Cominciata con i resoconto delle passeggiate e delle mangiate nella nostra splendida Napoli, ci ha offerto una panoramica molto ampia su come l’automazione possa coprire i vari aspetti dell’It, in particolare la parte riguardante il deploy di nuove applicazioni e di nuove reti.

Poi abbiamo avuto la prima delle sessioni degli sponsor,quella di Nutanix, dove Manlio ci ha descritto le caratteristiche ed il funzionamento delle soluzioni di quest’azienda che con le sue infrastrutture iperconvergenti sta dando una spinta molto forte al cambiamento nel mondo dell’IT. Anche questa è stata una sessione molto partecipata,con tanti scambi di battute tra i partecipanti e lo speaker.

La seconda sessione di uno sponsor è venuta subito dopo il pranzo,la cosiddetta “graveyard session” 🙂 Ma Danilo di Veeam ha saputo risvegliare la platea con una sessione coinvolgente e divertente, che ci ha fatto ulteriormente capire come i dati siano il centro del nostro mondo,e quanto quindi sia necessaria una soluzione che garantisca l’availability degli stessi. Da menzione il divertentissimo video sulle note di Yesterday!

Poi c’è stata la mia sessione e devo dirvi,in tutta sincerità,che mi tremavano un po le gambe.Tenere una sessione in un evento con un panel di questa portata è una cosa impegnativa,ma mi ritengo soddisfatto per come si è svolta e per il riscontro e la partecipazione avuti. D’altronde il Software Defined Storage è uno degli elementi che suscita maggior interesse e che sta avendo il maggior sviluppo nelle nuove infrastrutture.

La giornata è stata chiusa dalla terza sessione sponsor,quella di Raffaello di Cloud Italia,che ci ha presentato un esempio pratico di come loro hanno evoluto il loro storage utilizzando le soluzioni di Tintri,in modo da venire incontro alle esigenze dei clienti. Una sessione che ci ha mostrato come mettere in pratica alcune delle soluzioni viste in precedenza.

Il panel finale è stato divertente e molto coinvolgente,dimostrando come l’attenzione dei partecipanti sia rimasta alta fino alla fine

Le slide sono già disponibili sul sito del vmug italia ,speriamo quanto prima di proporvi anche i video dell’evento.

Concludo ringraziando nuovamente tutti per la splendida giornata che ha dimostrato che si possono tenere eventi di alto profilo a livello di community utenti anche nel sud italia. Ed invitando tutti a seguire gli eventi organizzati dal VMUG italiano,davvero tra i migliori a livello mondiale!

Leave a Reply