Da Roma a Napoli la community italiana del VMUG cresce!

L’evento del VMUGIT di Roma del 17 maggio è da considerare molto riuscito.

Trenta persone che hanno seguito con molto interesse tutte le sessioni fino alle 17,creando un’ottima interazione e rendendo e sintonia nella sala.

Particolarmente gradite le sessioni dei nostri ospiti:

Paolo Latella dell’AWS user group italiano che ci ha parlato del mondo AWS una realtà molto diversa dalla nostra ma che presto diventerà sempre più vicina al mondo VMware. L’interesse per questo mondo cosi distante in questo momento è evidentemente molto alta

Enrico Pepe e Giuseppe Natale di smsengineering hanno invece condiviso la loro esperienza sul campo  nella progettazione di architetture virtuali distribuite. La loro esperienza oltre ad essere molto interessante ha innescato una bella discussione molto partecipata.

Grazie inoltre ai nostri sponsor ,Rubrik e Nakivo,che hanno reso possibile l’evento e anche a VMware Italia che ha contribuito all’evento con speaker di altissimo livello.

Il VMUG italiano resta al sud con un evento diverso ma ugualmente interessante.

Il 31 maggio siamo a Napoli,ospiti di ITM(Informatica telematica Meridionale) per un hands on lab sul Cross Cloud,con la collaborazione di VMware e IBM Bluemix.

Trovate tutte le informazioni sulla giornata e le iscrizioni qui

Ci vediamo a Napoli il 31,mi raccomando!

Il VMUG ritorna al SUD!!!

Dopo la riuscita tappa di Padova,il VMUG torna al sud per due eventi abbastanza ravvicinati ma molto diversi.

Il 17 maggio siamo a Roma all’hotel Metropole, per un evento di tipo standard per il VMUG, ma con la partecipazione di Paolo Latella dell’ AWS user group italiano,che ci parlerà di un mondo diverso dal nostro, ma che con il nuovo accordo tra VMware e Amazon diventerà sempre più vicino. Avremo poi due interessantissime sessioni su Horizon e su PowerCLI. Sponsor della giornata saranno, Rubrik e Nakivo.

Potete trovare l’agenda completa con i link per la registrazione qui

Quasi sicuramente ci vedremo per una birra la sera prima,quindi stay tuned!

L’evento di Napoli invece sarà diverso, un Hands on Lab sul Cross Cloud,organizzato con IBM e VMware nel quale potrete provare la piattaforma BLUEMIX.

L’evento si terra il 31 maggio e presto sarà possibile registrarsi dal sito del VMUG IT.

Ci vediamo il 17 a Roma,mi raccomando!!!

Ricominciano le attività del VMUG IT

Anno nuovo, programma nuovo!

Ricominciano gli eventi del VMware User Group italiano,reduce da un 2016 ricco di soddisfazioni e di ottimi risultati,con una User Conference riuscita ed affollata.

Si riparte da Padova il 5 aprile,per un meeting nel cuore del nord est,pieno di sessioni interessanti e di collaborazioni importanti. Potete trovare l’agenda dell’evento,la location e il link per la registrazione qui

Sono previsti altri 2 eventi,un meeting il 17 maggio a Roma e un Hands on lab a Napoli a fine maggio,presumibilmente il 31. Vi darò maggiori notizie appena location ed agenda saranno definitive.

Infine ci sarà la UserConf del 2017,alla quale stiamo già lavorando alacremente e che sarà anche meglio di quella dello scorso anno con tante sessioni community,lab e ospiti internazionali!

A presto allora,con la speranza di vedervi numerosi ai nostri eventi!!!

Riconfermato vExpert per 2017: un onore ed dovere

L’8 febbraio sono stati annunciati i vExpert per l’anno 2017 e tra i nominati ci sono anche io 🙂

Per chi non lo sapesse il vExpert è un programma tenuto da VMware che riconosce non  la specifica conoscenza della persona nell’ambito dei prodotti VMware, ma l’apporto che la stessa da alla community,attraverso il suo impegno personale al supporto degli utenti,tramite conferenze,blog e altro.

Sono fiero di questo riconoscimento e sono fiero di far parte del board del VMUG italiano,interamente composto da vExpert! Potete trovare l’elenco di tutti i vExpert italiani in questo post sul blog di Andrea Mauro,uno dei fondatori e colonna portante del VMUGIT.

La nomina a vExpert non è solo un onore,ma lo sprone a continuare e a fare ancora di più per la community. L’impegno di ognuno di noi è fondamentale per far crescere la community e favorire lo scambio di conoscenze ed opinioni. Come VMUGIT noi ci stiamo già preparando e abbiamo bisogno dell’aiuto di ognuno di voi,che voglia impegnarsi in prima persona.

A breve avrete notizie delle nostre prossime iniziative.

STAY TUNED!!!

 

UserCon 2016 del VMUG IT- “the dark side of the moon”

Martedi 15 novembre si è tenuta la quarta UserCon del VMUG italiano, con oltre 500 iscritti e piu di 350 partecipanti.

Quattro general session tenute da grandissimi esperti del settore, Massimo Re Ferre con una sessione sulle CNA, Cormach Hogan che ha parlato dell’evoluzione dello storage, Duncan Epping che ha mostrato l’evoluzione di vSAN e Joe Baguley che ha disegnato l’evoluzione della vision di VMware. Sessioni in inglese che hanno fatto di questa conference un evento internazionale. Nel pomeriggio si sono tenute le breakout session, con sessioni da parte degli sponsor e della community. Ci sono state inoltre due importanti innovazioni,le mini session nello speaker corner e la novità più importante ed apprezzata, l’hacklab. Sotto la guida di Massimo e Cormach 30 fortunati hanno avuto una sessione dedicata e la possibilità di sperimentare le soluzioni di VMware per le CNA. Read the rest of this entry »

.NEXT conference 2016 : l’evoluzione di Nutanix

In questi giorni,e precisamente dall’8 al 10 di novembre, ho partecipato al nextconf EMEA, evento europeo dove Nutanix dove ha presentato le novità dei suoi prodotti, ma soprattutto l’evoluzione della sua vision passando dalla realizzazione di un singolo prodotto, a quelle di un intero ecosistema di virtualizzazione capace di rispondere in maniera globale alle richieste e alle esigenze del mercato.

Si passa quindi nella visione di Nutanix da un HCI ad un Enterprise Cloud Operating System, un sistema capace di offrire oltre alla virtualizzazione standard,anche funzionalità di hybrid cloud,analitycs,network virtualizatione security nonché funzionalità di containers e devops. In più con un unico e fondamentale mantra,la semplicità. Read the rest of this entry »

VMworld 2016 – la mia esperienza

Quest’anno ho partecipato al mio secondo VMworld,il primo in veste di membro del VMUG-IT.

In questa mia nuova veste ho vissuto un evento completamente diverso da quello dello scorso anno,nel quale correvo avanti e indietro per partecipare a quante più sessioni fosse possibile.

Quest’anno ho vissuto maggiormente la parte di condivisione e di networking, interagendo cn moltissime persone provenienti da tutta Europa. Punto massimo di questa interazione é stato il leader lunch,in cui incontrando i leader dei VMUG degli altri paesi,ci siamo scambiati idee ed opinioni su come supportare al meglio la community e farla crescere sempre più. Altro momento molto importante per me é stato la partecipazione al vbrownbag tech talk,insieme ad un “mostro sacro” come Scott Lowe. Il link alla registrazione lo trovate qui

Read the rest of this entry »

vExpert 2016

Sono lieto di comunicare che il 19 agosto sono stato nominato vExpert.

Il  programma vExpert è tenuto da VMware e riconosce non  la specifica conoscenza della persona nell’ambito dei prodotti VMware, ma l’apporto che la stessa da alla community,attraverso il suo impegno personale al supporto degli utenti,tramite conferenze,blog e altro.

Sono fiero di questo riconoscimento e spero di dimostrare fino in fondo di meritarlo,aumentando il mio impegno nella community e la condivisione delle mie esperienze.

Comincio ricordandovi il prossimo appuntamento del VMUG italiano,a Roma, il 26 settembre p.v.

Stay Tuned on VMUGIT

Non Mancate!!!!

Un nuovo impegno con il VMUGIT

vmug-it

Sono lieto di annunciare di essere entrato a far parte del board del VMware User Group italiano.

Dopo il riuscito evento di Napoli i ragazzi del board mi hanno chiesto se volessi impegnarmi ancora di più per la community ed io ho accettato con piacere.

L’attività svolta dal VMUG italiano è stata fino ad ora di grandissima qualità,con l’organizzazione di molti eventi di altissimo livello,a cominciare,tre anni fa,dalla prima User Conference in lingua non inglese in Europa.

Ed è stato proprio lì che ho cominciato a vedere quanto impegno, tempo e passione ci mettessero i ragazzi del board.Ma non avevo neanche lontanamente presente la mole di lavoro che c’è dietro alla preparazione di ogni evento,di quanto l’impegno cominci molto prima e di tutto il tempo che loro ci dedicano!

Tutto questo da oggi sarà anche a carico mio.Mi fa piacere e lo accetto volentieri.Sia per la possibilità di lavorare con persone straordinarie,sia per la possibilità di ridare alla community una parte di quello che ha dato a me.

Spero vivamente di non deludere le attese,e sicuramente vi  prometto il massimo dell’impegno.

Vi aspetto tutti ai 2 prossimi eventi che già trovate sulla pagina del vmugit ,il meeting di Roma il 26 settembre e la UserConf il 15 novembre!

A presto!!!!

VEEAMONFORUM 2016

veeamGiusto una settimana fa sono stato al VEEAMONFORUM  a Roma. Ho seguito l’intero evento, sia la parte iniziale in mattinata,riservata ai partner sia quella pomeridiana, dedicata ai clienti.

E’ stato un evento molto ben organizzato che ha mostrato quanto VEEAM punti sul nostro paese,di come stia creando una struttura fortemente radicata e di come ormai a livello internazionale, sia diventato il player di riferimento per quanto concerne le soluzioni di backup e disaster recovery , posizione certificata anche dall’ormai celeberrimo Magic Quadrant di Gartner che posiziona VEEAM nel quadrante dei leader del settore.

La mattinata è stata completamente dedicata ai partner, mostrando la capillarità della rete di VEEAM attraverso la presentazione di varie storie di successo, che hanno mostrato come sia vincente la strategia totalmente orientata al canale. Tra i dati più interessanti, quelli riguardanti la correlazione tra utenti di VMware e di VEEAM, quasi il 70% degli utenti VMware utilizza soluzioni VEAAM, e quello riguardante il sempre maggior interesse per le soluzioni cloud di backup e disaster recovery.

La seconda parte, dedicata ai client, ha visto come protagonista il concetto stesso di availability , brillantemente illustrato dal Prof. Carlo Alberto Carnevale Maffè, Professore di Strategia e Imprenditorialità, SDA Bocconi School of Management nella sua presentazione e successivamente esplicitato nella tavola rotonda con tre grandi clienti di VEEAM, ANAS, Banca Popolare di Sondrio e Kuwait Italia.

C’è stata inoltre la sessione tenuta da Danilo Chiavari e Luca dell’Oca che hanno presentato le novità inserite nella nuova versione prossima all’uscita,la Veeam Availability Suite v9.5,e alcuni nuovi prodotti, tra cui l’interessantissimo orchestrator.

Tirando le somme è stato un evento sicuramente più rivolto al lato marketing che a quello prettamente tecnico, ma che ha mostrato la piena maturazione di una azienda che, diventata una dei leader del mercato, punta a portare anche in Italia una vision prettamente focalizzata sul dato e sull’importanza della diponibilità dello stesso in ogni momento